Moda premaman: per sentirsi belle anche in gravidanza

La moda non riguarda solo indossatrici e passerelle, ma ogni momento della vita di una donna. Anche la gravidanza. Ecco qualche consiglio per vestirsi con gusto in dolce attesa.

  Per ogni donna scegliere con attenzione i vestiti rappresenta un modo per prendersi cura di se stesse, perché trucco e parrucco non bastano se s’indossa la tuta grigia anni ’80. I quattro elementi, ovvero make up, pettinatura, forma fisica e abbigliamento, vanno di pari passo, ed è innegabile che sentirsi belle, in forma e ben vestite può migliorare l’umore e l’atteggiamento con il quale si affronta la giornata, lo studio, il lavoro, la cura della casa e della famiglia.

Essere alla moda sempre

  Nell’immaginario collettivo si è diffusa negli anni che durante la gravidanza la moda possa diventare meno importante per una donna, troppo presa da quello che comporta essere in dolce attesa, sia in termini fisici che emotivi, ma non è necessariamente così. Soprattutto nei primi mesi, quando la pancia non ha ancora assunto dimensioni che non permettono più di “nasconderla”, non cambia assolutamente niente, ci si può continuare a vestire seguendo le mode e lo stile personale, ma è fuor di dubbio che con l’avanzare della gestazione il peso e l’ingombro del pancione spingano le puerpere a preferire capi d’abbigliamento più morbidi, comodi pratici.

Vasta scelta

  Per fortuna, rispetto a qualche anno fa, oggi le industrie tessili e il mondo della moda in generale hanno iniziato a dedicare le giuste attenzioni all’abbigliamento premaman, sviluppando linee sempre più graziose e curate, nella qualità dei tessuti, nelle fantasie e nel design. In questo modo le donne incinta non dovranno più essere costrette a ripiegare su capi comodi ma esteticamente molto poco piacevoli, come le tute o le salopette da meccanico. Centri commerciali, negozi di abbigliamento, sia monomarca che plurimarca, e portali di e-commerce offrono molte soluzioni tra le quali scegliere, consentendo alle donne di curare il proprio aspetto anche durante la gravidanza, senza derogare completamente a quella bella sensazione di appagamento che un determinato outfit può provocare.

Trovare il capo d’abbigliamento giusto

  Bisogna però ammettere che durante i 9 mesi della gravidanza, soprattutto dopo i 5 mesi, i cambiamenti che il corpo di una donna subisce sono tali da spingerla, spesso, a preferire capi comodo, con tessuti morbidi, elasticizzati, larghi; ma se in passato questo significava annientare in un colpo solo la propria femminilità in cambio di un po’ di confort, oggi è possibile prendere due piccioni con una fava, acquistando un capo bello e comodo, senza spendere cifre folli, visto che avere un bambino porta già con sé una bella lista di spese aggiuntive, che pesano, è inutile negarlo, sul bilancio familiare, anche se sono soldi che si spendono con piacere perché la motivazione è più che nobile. È importante permettere ad una donna incinta di sentirsi ancora bella, anche se provata fisicamente e mentalmente dalla gravidanza, che non è proprio una passeggiata di salute. Indossare una maglia con un disegno particolare, colorata, può migliorare l’umore della futura mamma, che potrà guardarsi allo specchio e vedersi ancora piacente.

Lavoro e gravidanza

  Tutto questo assume un’importanza ancora maggiore quando si tratta di una donna lavoratrice, che non vuole presentarsi sul luogo di lavoro vestita come la protagonista di una sit com americana degli anni ’80, con quelle tute larghe, di cotone pesante, tristissime, e non si tratta di essere vanitose, niente affatto, è solo un desiderio, sacrosanto, di sentirsi a proprio agio, e non dei canotti pronti ad esplodere. I nove mesi di gravidanza sono difficili, dolorosi, complicati, e riuscire a depennare dalla liste delle fonti di stress il sentirsi a disagio con il proprio corpo e l’immagine di sé sicuramente aiuta, e non poco. Una donna ha il diritto di sentirsi bella sempre, indossando degli abiti che la valorizzino e la facciano sentire se stesse. La moda, quindi, non è solo quella delle passerelle, ma anche (e soprattutto) quella della vita di tutti i giorni. D’altronde, lo diceva anche la mitica Coco Chanel:

Una moda che non raggiunge le strade non è moda”


Se ami la moda e sogni di lavorare in questo settore, abbiamo quello che fa per te. Scopri il nostro corso di design di moda!

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Se hai letto questo articolo potrebbero interessarti questi corsi

Impara ad interpretare uno spazio e a progettare la migliore soluzione possibile per valorizzare il design d’interni. Organizzazione, creatività e gusto estetico.

Una grande passione per la grafica abbinata allo studio del marketing, della comunicazione e della pubblicità sono il mix perfetto per diventare un Graphic Designer.

Racchiudere in un unico progetto user experience, comunicazione visiva, immagine del brand è il compito del Web Designer. Funzionalità ed estetica a servizio del web.

Studio della luce e dell’esposizione per catturare tutta l’essenza di una immagine. Metti al centro il tuo talento e lavora sulla tua vera passione.

Da una grande passione per la moda nascerà la tua prima vera collezione! Siamo qui proprio per insegnarti questo: scegliere i tessuti, trovare uno stile, disegnare un modello unico e originale, ideare un moodboard coerente e adatto a una sfilata di alta moda!

Lavorare nel mondo della moda non è una passeggiata, ma tu puoi diventare una professionista!
Impara a muoverti con disinvoltura e a mantenere una postura corretta .

Insegui il tuo sogno di diventare una Nail Artist professionale. Con il nostro corso acquisirai tile e competenza per spiccare il volo nel mondo della Nail Art

Per realizzare un beauty concept di livello professionale e ambire a lavorare nel mondo dello spettacolo, della moda, del teatro o in studi importanti bisogna sviluppare competenze specializzate.

Vuoi diventare un asso con la macchina da cucire?
Allora sei nel posto giusto: taglio, cucito e confezione non avranno più segreti dopo il nostro corso.

Raccontare una storia, fissare un momento, imprimere ciò che è più importante nella vita letteralmente sulla pelle. Una professione, quella del tatuatore, che ne racchiude tante: artista, amico, confidente.

Articoli correlati

25/01/2022

La richiesta di diventare event manager - ovvero la figura professionale che si occupa di organizzar...

11/01/2021

Quante volte hai chiesto qual è il significato di un tatuaggio con triangolo? Gli aspetti da valuta...

08/01/2021

Il significato del tatuaggio con serpente può essere facilmente frainteso. Questo animale, troppo s...

08/01/2021

Bisogna motivare questo punto? In realtà può essere quasi superfluo approfondire le motivazioni ch...

31/12/2020

Avere maggiori informazioni su come diventare costumista teatrale è fondamentale se ami la moda ma ...

29/12/2020

Per capire come diventare reporter fotografico bisogna affrontare una serie di parametri che vanno o...

24/12/2020

Il significato del tatuaggio con la rosa è chiaro: si vuole comunicare gentilezza, bellezza, amore ...

24/12/2020

Il videomaker (noto anche come film maker) è quella figura professionale che si occupa della creazi...

24/12/2020

Come diventare modella manista? Questo è il sogno di molte ragazze che da sempre hanno due passioni...

18/12/2020

Molte persone, oggi, vogliono scoprire come diventare nail artist e lavorare nel mondo dell'onicotec...

18/12/2020

Il significato del tatuaggio con punto e virgola non è subito comprensibile. Potrebbe essere differ...