Quanto costa farsi fare un tatuaggio piccolo?

Il costo di un tatuaggio piccolo può dipendere da diversi fattori. Ad esempio il costo può essere influenzato dallo stile, di sicuro ce ne sono alcuni più impegnativi che incidono sul prezzo del tatuaggio piccolo o grande che sia. Poi ci sono gli inchiostri utilizzati.

Questi devono essere di buona qualità sia per ottenere un disegno brillante e stabile nel tempo, sia per rispettare le norme relative alla salute del cliente che vuole farsi tatuare.

Tutto questo senza dimenticare l’incidenza sul prezzo finale dal soggetto scelto per il proprio tattoo. Ad esempio, a parità chi inchiostro e tempo impiegato, un tatuaggio può essere economico perché è formato da linee semplici o magari lettere non impegnative.

Tutto questo senza dimenticare anche dove si effettua il tatuaggio: il viso, ad esempio, è una zona molto particolare e deve impiegare la massima attenzione di chi disegna sulla pelle. Quindi, per sintetizzare, non esiste un tariffario condiviso ma una linea di massima.

Il costo di un tatuaggio piccolo non riguarda solo il tempo impiegato o la quantità di colore utilizzato. Ecco i costi medi e i motivi che impongono determinate oscillazioni.

Gli elementi che influenzano il costo di un tatuaggio

  • Grandezza del disegno.
  • Qualità e complessità del tema.
  • Tempo necessario per il lavoro.
  • Area del corpo scelta per il tatuaggio.
  • Notorietà dello studio e del tatuatore.
  • Presenza di colori o solo bianco e nero.
  • Qualità degli strumenti utilizzati.
  • Città in cui si effettua un tatuaggio.

Quanto costa un tatuaggio piccolo: prezzo di partenza

Un tatuaggio di piccole dimensioni può partire da un minimo di 50 euro a un massimo di 150, questo però senza considerare la zona e lo stile che scegli. La stima è chiara: c’è sempre una base di partenza sotto la quale non si scende. E poi c’è un altro fattore, vale a dire il libero mercato: ogni tatuatore è libero di scegliere il prezzo da fare ai propri clienti.

Perché magari ha un nome importante, si è fatto conoscere e può vantare una buona clientela. Oppure ha uno stile invidiabile e può fare grandi cose con la sua strumentazione. Ma quali sono i prezzi dei tatuaggi minimi nel dettaglio? Ecco qualche informazione in più sul costo di un tatuaggio piccolo in varie aree del corpo.

Costo di un tatuaggio piccolo in base allo stile scelto

Quanto costa fare un tatuaggio Maori? O magari uno in stile Dybala, vale a dire due strisce nere sull’avambraccio? E il costo di un tatuaggio giapponese? Di sicuro più è articolato il disegno che si desidera e maggiore è il costo, ma non è solo questo il punto.

costo di un tatuaggio piccolo

Il tatuaggio Maori ha un costo minimo leggermente più alto rispetto a un disegno base, dai 60 ai 100 euro, ma il prezzo di un tatuaggio in stile Dybala si allinea allo stesso livello e può raggiungere dei prezzi di partenza anche intorno alle 150 euro. Questo perché pur essendo un disegno minimalista impiega molto inchiostro per il riempimento.

Come scegliere il tuo tatuaggio? Ricorda sempre di non seguire il costo ma lo stile che preferisci. A prescindere dalla soluzione migliore in termini di prezzo, conviene prendere come riferimento il genere che si avvicina alle tue idee, ai gusti e alle necessità.

Quanto può costare un tatuaggio piccolo con scritta?

Anche in questo caso le opzioni sono diverse. Perché anche se si tratta di un tatuaggio sulle dita delle mani, quindi piccolo e poco impegnativo in termini di dimensioni, il prezzo minimo potrebbe oscillare a causa della complessità del font. Vale a dire il carattere.

Una scritta gotica è più complessa di un tatuaggio con i numeri romani o una scritta che usa come font il Time News Roman. Di conseguenza anche la scritta ha un costo minimo che oscilla dai 50 ai 100 euro. Ovviamente a questo si aggiunge l’eventuale complessità della zona. Che, come vedremo, è uno dei parametri più importanti.

Quanto costa un tatuaggio in base alla zona del corpo

Come puoi ben immaginare, il costo di un tatuaggio ha una base stabile che dipende da un fattore chiaro: la qualità della strumentazione e dei materiali utilizzati.

Curare un’infezione sul tatuaggio non è il massimo e questo si può scongiurare se lo studio ha messo in pratica tutti i protocolli per operare in un ambiente sterile. Senza dimenticare aghi monouso, inchiostri nuovi, guanti e mascherina, grembiule.

Bisogna sempre sterilizzare. Tutto questo ha un costo e anche se vuoi tatuarti le iniziali sull’avambraccio, per un totale di 10 minuti sulla sedia, bisogna sostenere una spesa base. Che oscilla dalle 50 alle 60 euro. Poi ci sono alcune differenze rispetto all’area che vuoi affrontare. Quanto costa un tatuaggio sul petto, sull’avambraccio o sulla clavicola?

Quanto costa un tatuaggio al braccio

Questa è la soluzione più comune e ricorrente, il tatuaggio al braccio può essere di diverse forme e grandezze. Anche se si sceglie un soggetto piccolo le varietà sono diverse perché si può sfruttare la circonferenza dell’arto (come accade con i bracciali) per questo il costo di un tatuaggio piccolo, in linea di massima, parte dai 50 euro per l’avambraccio.

E può raggiungere cifre leggermente superiori (tipo 70 o 90 euro) per la parte superiore che include anche la spalla, dove il lavoro si amplia e si può aumentare il volume.

Quanto costa un tatuaggio al piede

Per il tatuaggio al piede molto dipende anche dall’area e dalla zona, dalle difficoltà imposte dal disegno rispetto all’area che si vuole tatuare. Infatti quest’arto può essere anche complesso da decorare a causa di curve, sporgenze, ossa e caratteristiche particolari. Comunque i costi minimi oscillano dai 50 ai 90 euro per tatuare soggetti piccoli.

Quanto costa un tatuaggio al collo

Area piccola e liscia, il costo base è sicuramente basso ma non deve essere visto come un tatuaggio semplice: quello al collo è un lavoro impegnativo perché può essere anche doloroso e questo impone maggiore attenzione in fase di realizzazione. Proprio come avviene per tutti i tatuaggi delicati come le costole, la clavicola o il braccio interno.

Come si definisce un preventivo per il tatuaggio?

Di sicuro chi deve effettuare il lavoro ha bisogno di guardare e studiare il disegno, ma anche di parlare con il diretto interessato per capire cosa si aspetta e come vuole articolare il disegno. Poi bisogna capire se c’è bisogno di un tatuaggio da effettuare in più sedute (non è il caso dei lavori piccoli) o se magari stiamo parlando di ribattere un tatuaggio.

Quindi di aggiustarlo e migliorarlo, o magari coprirlo con un altro disegno. Il prezzo può cambiare, infatti, se il tatuaggio, per quanto piccolo, viene usato per eliminare un vecchio disegno rovinato o non più gradito. Tutto questo e altro ancora si impara con l’esperienza e un buon corso di formazione. In cosa consiste esattamente?

Se i tatuaggi sono la tua passione, scopri di più sui nostri corsi! Il tuo sogno di diventare tatuatore può avverarsi con il nostro corso di tattoo.