Fotografia: come usare la messa a fuoco manuale

Come usare la messa a fuoco manuale

1. È davvero necessario imparare la messa a fuoco manuale?

Con la fotografia digitale si può evitare la messa a fuoco manuale? Niente di più sbagliato. L’autofocus ha risolto tanti problemi e ci evita errori clamorosi, ma la messa a fuoco manuale è importantissima ed in alcuni casi non se ne può fare a meno.
Mettere a fuoco manualmente inoltre sviluppa la tua sensibilità (più lo fai e più diventi bravo e veloce), ma la cosa più importante è che ti permette di “guardare” il mondo con occhi diversi.
Se infatti guardi attraverso il mirino e giochi con la messa a fuoco potrai individuare diversi piani del soggetto che stai fotografando (specialmente se è un paesaggio o quando hai inquadrato oggetti vicini ed altri più lontani) e potrai “scegliere” su cosa concentrare la tua attenzione e cosa far risaltare nella tua fotografia.

2. Quando usare la messa a fuoco manuale

Per quanto ti possa sembrare strano (i moderni autofocus sono davvero efficienti) ci sono delle situazioni in cui diventa necessario usare la messa a fuoco manuale. Vediamone alcune come esempio:

  • Soggetti in movimento
    Il caso in cui i soggetti si muovono intorno a te, ma vuoi riprenderli solo quando si trovano in una posizione nello spazio ben precisa. Supponiamo per esempio che tu voglia fotografare una rondine che porta da mangiare ai piccoli. Istintivamente verrebbe da utilizzare il sistema autofocus, ma c’è la possibilità che il manuale funzioni meglio, specialmente se ti prepari prima avendo già messo a fuoco il nido e aspetti l’arrivo della rondine.
  • Scarsa luminosità
    quando sei in presenza di luminosità scarsa l’autofocus potrebbe comportarsi in maniera scorretta. Troppo buio potrebbe rendere difficile all’autofocus trovare un punto per la messa a fuoco. Meglio procedere manualmente.
  • Condizioni che ostacolano l’autofocus
    Quando sono presenti superfici intermedie semitrasparenti (una vetrata, o anche la nebbia) l’autofocus rischia di agganciare la prima superficie percepibile a disposizione dei suoi sensori. Nel caso di una vetrata, si rischia di mettere a fuoco il vetro e non il soggetto oltre il vetro, quello che vorresti fotografare.

3. Come inserire la messa a fuoco manuale

Passare da autofocus a manuale è molto facile: devi agire sull’apposito tasto presente sull’obiettivo e passare da AF (auto focus) a MF (manual focus).
Tecnicamente la messa a fuoco manuale non è altro che una “disattivazione” del sistema di messa a fuoco automatico. Ma togliere questo “pilota automatico” e affidare al tuo occhio la messa a fuoco farà di te un fotografo migliore.

4. Come agire sulla messa a fuoco manuale

Una volta messo il tasto su MF vedrai che l’autofocus non funziona più. Tutto quello che devi fare è inquadrare e, mentre guardi, ruotare la ghiera dell’obiettivo e lavorare sulla distanza focale (la distanza tra il centro ottico dell’obiettivo ed il sensore).
Il tuo occhio ti dirà quando il soggetto è a fuoco. Per essere ancora più certo puoi zoomare al massimo inquadrando il soggetto e realizzare una messa a fuoco più precisa. Riporta poi l’obiettivo alla focale desiderata.
Anche nell’uso manuale, l’autofocus può comunque esserti utile come “controllore”. Ruotando la ghiera, ad un certo punto vedrai che si illumineranno uno o più punti AF nel mirino indicandoti le zone a fuoco.

5. Come tornare all’autofocus

Per tornare in modalità autofocus basta riportare il tasto dell’obbiettivo su AF. Non trascurare il fatto che anche qui un po’ di pratica ti può aiutare ad un uso più corretto. Esistono diverse logiche di funzionamento dell’autofocus. In particolare:

  • l’autofocus singolo (AF-S) In questa modalità, quando premi il pulsante di scatto a metà, fai partire a messa a fuoco nel punto che hai selezionato. L’autofocus cattura il soggetto nella sua posizione, se il soggetto si sposta in avanti o indietro, fuori dalla profondità di campo, sarà sfocato.
  • l’autofocus continuo (AF-C). Con l’autofocus continuo, una volta agganciato il soggetto, potrai mantenerlo a fuoco: fino a quando mantieni premuto il pulsante la fotocamera continuerà a calcolare il fuoco su quel soggetto.

Vuoi imparare tutti i trucchi del mestiere? Iscriviti al nostro corso di fotografia! Ti aspettiamo 🙂