Come diventare MakeUp Artist: la guida definitiva

Cosa bisogna fare per diventare una make-up artist? La passione è il primo passo, ma c’è altro. Ecco la guida definitiva per diventare una vera MakeUp Artist.

 

Da dove iniziare se si vuole diventare un make-up artist (di successo)? È la classica domanda da un milione di dollari: tutti vogliono diventare make-up artist di successo, ma nessuno sa da che parte cominciare. Te lo diciamo subito: è una strada tutta in salita, fatta di rinunce, sacrifici ed impegno costante. Non sarà mai facile ma, con la giusta gavetta ed un pizzico di fortuna, si può arrivare esattamente dove si vuole. Diventare un professionista del make-up, stimato e ricercato. Facile, facile.Sì, ma dove comincia la carriera del make-up artist?

Il Make Up Artist è un lavoro pieno di fascino, di incontri, di luoghi esclusivi e di riflettori sempre accesi. Se ami la bellezza e hai talento artistico, dentro di te batte il cuore di un MakeUp Artist. Un lavoro cosmopolita, che ti porta in giro e ti fa incontrare mondi diversi. E se non ami viaggiare e spostarti puoi cercare l’autorevolezza nella tua zona e diventare un punto di riferimento per le tue conoscenze, la tua città o il tuo quartiere. Il MakeUp Artist è un lavoro che ti può portare anche a risultati molto soddisfacenti, ma per essere onesti bisogna dire subito che i risultati arrivano con la passione, l’impegno, la serietà ma soprattutto una preparazione adeguata.

 

 

Studia

Senza studiare non arrivi da nessuna parte

Anche i grandi Make Up artist, quelli con anni di esperienza, si aggiornano continuamente. Pensi davvero che un lavoro così delicato e accurato si possa improvvisare? Niente di più sbagliato. Senza un Maestro vero continuerai a ripetere gli stessi errori, avrai risultati modesti e non arriverai mai a conoscere i segreti dei professionisti.

Scegliere il giusto corso di formazione per diventare make-up artist è la parte più difficile. In tanti possono ispirarti fiducia ma solo truccatori professionisti e scuole di formazione serie possono offrirti un percorso di studi che ti porterà a diventare un vero MUA con le giuste competenze. Come scegliere il corso per diventare make-up artist?

  • Leggi attentamente il programma in ogni sua parte e confrontalo con quello che già sai
  • Chi sono gli insegnanti? È fondamentale che siano dei VERI professionisti!
  • Si parla di trucco e truccatori: la scuola è fornito della giusta strumentazione? Che kit di partenza viene fornito all’allievo?
  • Quanta passione leggi negli occhi di chi ti sta presentando il corso?

Insomma, scegliere il giusto corso per diventare truccatore professionista non è solo una questione di conoscenze tecniche ma anche di empatia che si crea con chi ti insegnerà il modo di percorrere la tua strada verso il successo. Non dimenticare però che molto dipende da te: impegno, costanza e tanta passione sono le chiavi fondamentali. Il talento possono averlo in molti, ma educarlo fino a farlo diventare una professione non è da tutti.

 

Accademia AreaDomani mette a tua disposizione i grandi professionisti del Make Up internazionale, i prodotti più esclusivi e spazi finemente attrezzati per guidarti verso l’autentica professionalità. Il Corso per Make Up Artist AreaDomani, con il suo modulo aggiuntivo ready to work, ti dà tutte le conoscenze necessarie per partire con il piede giusto e diventare un Make Up artist di successo.

 

 

 

I prodotti e gli strumenti

I prodotti necessari nel kit del MakeUp Artist

Cosa c’è sul tavolo di lavoro di un MakeUp Artist? Se lo chiedete a un grande professionista, vi sorprenderà con una riposta inattesa: “tutto”.

Il Make Up è un’arte e quindi non ha limiti. Per rispondere alla domanda in modi un po’ più tecnico e scolastico dobbiamo prima dire che il kit di un MakeUp Artist varia a seconda dello stile, del tipo di ambiente, delle esigenze di quel determinato evento. Sappiamo che esistono diversi approcci al make up (teatrale, faschio, fotografico, sposa, etc.)

In generale però possiamo dire che la dotazione “di base” per ogni buon MakeUp Artist deve contenere strumenti e diverse categorie di prodotti destinate a specifiche aree del viso:

 

  • Prodotti:

Per la pelle del viso

  • Ciprie
  • Fondotinta
  • Correttori
  • Fard e terre

Occhi

  • Ombretti
  • Matite
  • Eyeliner
  • Mascara
  • Ciglia


Labbra

  • Rossetti
  • Matite
  • Finiture

 

  • Strumenti e accessori:
  • Pennelli e porta pennelli
  • Tavolozze
  • Piegaciglia
  • Pinzette
  • Forbicine
  • Materiali di consumo (tamponi, salviette, bastoncini e compresse di ovatta, detergenti)

 

 

 

 

Creare un portfolio è un passo fondamentale

Una accurata documentazione dei lavori svolti è il primo passo per l’autoproduzione e anche per far capire alle potenziali clienti come lavori e qual è il tuo stile. Il portfolio è un catalogo delle tue opere, ma può diventare anche il tuo blog. Pubblicando le tue foto in rete ed aiutandoti con i social media potrai ottenere attenzione e visibilità. Ricorda quindi che è molto importante creare un portfolio di successo.

 

Lavorare come Make-Up Artist

Che tipo di lavoro può svolgere un MakeUp Artist?

Il Makeup Artist è un artista che si esprime in molti settori e cura ogni minimo dettaglio. Ricordati di mettere in campo il tuo gusto e la tua personalità: solo così potrai creare uno stile personale e riconoscibile e potrai trovare il tuo spazio tra le molte applicazioni della makeup art:

– Fashion e le sfilate
– Cinema
– Televisione
– Teatro
– Sposa
– Fotografia
– Cosmesi

Potrai anche scegliere di dedicarti agli “effetti speciali” (creare finte ferite, rughe, cicatrici, lividi o… mutazioni genetiche!) tutto questo è ciò che vi aspetta quando deciderete che la vostra passione deve diventare la vostra professione!

 

Il programma del corso di AreaDomani è ricco e abbraccia tutti i diversi aspetti del make up; si parte dalle basi fondamentali del trucco correttivo, per arrivare a ad apprendere e far proprie le tipologie più sofisticate di MakeUp.

Meglio dipendente o freelance?

Preferisci lavorare in una struttura oppure preferisci la libera professione? Non c’è una scelta migliore, il consiglio giusto nasce in base al tuo carattere, alle tue aspettative e alle tue attitudini al rischio.

Il lavoro dipendente

Ti dà una sicurezza sulla continuità del lavoro e su una entrata fissa mensile. Beauty Farm, centri estetici, saloni di bellezza e case cosmetiche possono essere gli interlocutori migliori per chi vuole lavorare come dipendente

Il freelance

Il freelance (operatore libero con partita IVA) ha davanti a sé maggiori rischi ma anche maggiori prospettive di successo. La specializzazione in un cerTo settore può essere determinante. Gli interlocutori con cui avviare collaborazioni possono essere:

– Teatri, tv e mondo dello spettacolo
– Agenzie di fashion
– Scuole di formazione
– Centri estetici
– Organizzatori di sfilate
– Fotografi e videomakers

 

Fare il Make Up Artist all’estero

Il Make Up artist è un mestiere internazionale, le possibilità di lavorare all’estero non mancano. Chi vuole intraprendere una carriera fuori dall’Italia deve amare il viaggio e l’avventura. Naturalmente il primo consiglio è quello di imparare la lingua del paese dove ci si vuole recare e di accertarsi prima delle condizioni di lavoro offerte dalla destinazione scelta.
Il luoghi che offrono maggiori spazi sono le grandi città e le capitali, a cominciare da quelle europee (Parigi, Barcellona, Madrid, Milano) e dalle due main city americane, New York e Los Angeles. Londra continua ad essere una città molto vitale ma i recenti problemi legati alla Brexit l’hanno resa un luogo meno accogliente per gli europei.
Per poter andare all’estero è necessario dotarsi di un visto di studio o di lavoro.

I Visti per espatriare

I visti necessari cambiano a seconda dei paesi di destinazione. Il visto di studio necessita dell’iscrizione a una scuola all’estero. Per ottenerlo devi dimostrare che ti puoi mantenere economicamente, sia per quanto riguarda l’iscrizione che il soggiorno.
Il visto più utile (necessario per esempio per gli USA) è il visto O-1, conosciuto come il visto artistico. È destinato a tutti coloro che riescono a dimostrare “extraordinary abilities” nelle discipline artistiche. MakeUp Artists, fotografi, designers, chefs e coiffeurs hanno ottenuto questo visto grazie alle proprie capacità artistiche nei rispettivi settori.

 

 

 

Quanto guadagna una MakeUp Artist?

I guadagni di un make up artist possono variare molto a seconda delle carriere, dei luoghi in cui si opera, del tipo di clientela che riuscirai a crearti. La domanda quindi non ha una sola risposta. Quanto si guadagna facendo l’artista? Ci sono artisti milionari e artisti squattrinati. La chiave di volta sarà il tuo il personal selling e la tua capacità di trovare un posizionamento adeguato. Il MakeUp fatto da un professionista per una occasione speciale può superare i mille euro, mentre il lavoro di routine di un professionista ha logicamente tariffe molto inferiori.

 

 

 

Non arrenderti facilmente, persevera!

Se crederai a qualche grande MakeUp Artist di raccontarti la sua carriera scoprirai che spesso il successo non arriva in un batter d’occhio. Occorre lavorare seriamente, guadagnarsi la fiducia, aumentare la propria visibilità, cercare sempre nuovi spazi e nuovi contatti. Sono pochi i fortunati che ce la fanno al primo colpo. La vita di un professionista è fatta di costanza, di impegno e di coraggio per non farsi abbattere da qualche insuccesso.

Metti in luce il tuo talento! Entra anche tu nel mondo dei Make Up Artist

 

Se vuoi diventare una professionista, ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro corso di MakeUp per valutare la nostra offerta formativa.