Come fare foto di qualità per un ecommerce

foto per ecommerce

Questo è uno degli obiettivi professionali più importanti per chi decide di lavorare nel mondo delle immagini online: capire come fare foto per ecommerce. Perché non tutti sanno che c’è bisogno di una competenza specifica in questo campo. Per quale motivo?

In primo luogo perché le foto scattate e pubblicate su un ecommerce non sono uguali a quelle che puoi produrre, ad esempio, per un matrimonio o una sfilata di moda.

Questo per una serie di motivi fondamentali che dobbiamo affrontare prima di spiegare come fare foto per un ecommerce che ha un obiettivo specifico: vendere di più.

Perché è importante avere foto di qualità?

Il primo motivo è semplice: vendere di più. Questa è una tendenza sempre più diffusa: le persone cercano per immagini, decidono grazie al visual, hanno bisogno di contenuti basati su forme e colori per capire con maggior velocità chi sei, cosa fai e cosa vendi.

come fare foto per ecommerce

C’è una cifra che spesso si ritrova sul web: le immagini vengono decifrate dal cervello umano con una velocità superiore di 60.000 volte.

È vero? Questo articolo spiega che non è sempre esatta questa cifra ma non è il numero ad avere la precedenza: è così in ogni caso, soprattutto tra le nuove generazioni.

Questo grafico fa capire che c’è una naturale propensioni per i più giovani a preferire ricerche basate sulle immagini, realtà aumentata, pagine web ricche di foto e video. Questo probabilmente è legato anche al fatto che c’è un uso maggiore e più disinvolto dello smartphone. Vale a dire uno strumento dove l’immagine è fondamentale. A tutto questo aggiungiamo due punti, il primo è chiaro: foto di qualità per un ecommerce colmano il divario tra negozio online e offline. Aumentando così la fiducia nello shop.

In questo modo posso aiutare le persone a scegliere il miglior prodotto anche se non sono in uno spazio reale. Poi c’è la questione tecnica: non puoi caricare su una pagina web immagini qualsiasi, senza il dovuto passaggio tecnico per ridurre il peso dei file.

Che sono la causa principale di appesantimento per le pagine web e sappiamo bene che un ecommerce deve essere veloce per monetizzare e vendere di più su internet.

Quindi, in buona sintesi, ci troviamo in un equilibrio precario: abbiamo bisogno di immagini di qualità per aiutare le persone a decidere ma anche leggere e snelle per non appesantire il caricamento della pagina web. Come fare foto per ecommerce in questa situazione?

Acquista la strumentazione adeguata

come fare foto per ecommerce? Se vuoi ottenere buoni risultati devi avere, oltre alle competenze necessarie per scattare foto di qualità, anche gli strumenti giusti. Quali sono?

come fare foto per ecommerce
ESDDI – Lightbox fotografico portatile con LED.

In primo luogo devi procurarti delle light box, vale a dire dei cubi di luce che consentono di isolare il prodotto dal contesto e fare in modo che il bene sia presentato su uno sfondo:

  • Bianco.
  • Nero.
  • Grigio.
  • Beige.

Ovviamente a tutto questo devi aggiungere delle luci extra per eventuali lavori fuori dalla light box, in modo da non essere dipendente dalla luce naturale. Che è sempre importante ma non facile da gestire. Poi hai bisogno di un piano adeguato con uno sfondo neutro (anche in questo caso su Amazon puoi trovare decine di teli bianchi o di colori differenti)

Non dimenticare una macchina fotografica reflex in grado di produrre ottimi scatti anche per chi inizia a fotografare. Mai dimenticare un treppiede di qualità, sarà fondamentale per ridurre al minimo la sfocatura e mantenere l’angolo coerente sui prodotti fotografati.

Scatta una buona quantità di foto per lo shop

Sai perché i fotografi per ecommerce sono ben pagati? Devono lavorare su una gran quantità di scatti. Per ogni prodotto devi collezionare una gran quantità di foto per poi raggiungere una quota finale di 6 o 7 che spesso possono essere ulteriormente sfoltite

O magari pubblicate tutte sulla scheda prodotto. Il problema è questo: non devi puntare all’economia del lavoro. Perché è sempre questo il punto: le foto rappresentano informazioni per gli utenti e tu devi fornire giuste angolazioni, ingrandimenti, dettagli.

Devi fare foto per ogni variazione di prodotto e devi prendere in considerazione anche la possibilità di abilitare lo zoom. Sai cosa significa questo? Foto di altissima definizione e qualità.

Metti da parte la tua vena artistica nel lavoro

Quante tecniche fotografiche conosci? Immagino tante ma con un ecommerce tutto si basa su un principio: l’immagine non deve essere un’opera d’arte, deve solo informare. Deve essere nitida, chiara, capace di togliere ogni dubbio a chi vuole acquistare il bene.

Devi inserire un prodotto per una foto, senza creare confusione. In più hai il compito di individuare i punti di forza per farli emergere attraverso lo scatto. Puntare sui dettagli senza perdere di vista l’aspetto generale e l’insieme, magari mettendo a confronto l’oggetto con un bene comune per far capire la proporzione.

Attenzione alla post-produzione delle immagini

Chiaramente, oltre a scattare buone foto bisogna saper modificare le immagini per il web. Spesso oltre a sapere come fare foto per ecommerce bisogna anche attivare un minimo di ottimizzazione almeno per quanto riguarda il prodotto visivo. Quindi, cosa fare?

Bisogna conoscere tutte le possibilità offerte dai vari programmi di fotoritocco per migliorare esposizione, nitidezza, luce e contrasto. Ma bisogna operare al meglio con la compressione. Infatti, il peso di una foto influenza il tempo di caricamento di una pagina web che è decisivo per non far andare via l’utente dall’ecommerce. L’opinione di Google:

We’re including a new signal in our search ranking algorithms: site speed. Site speed reflects how quickly a website responds to web requests. Speeding up websites is important — not just to site owners, but to all Internet users. Faster sites create happy users and we’ve seen in our internal studies that when a site responds slowly, visitors spend less time there. But faster sites don’t just improve user experience; recent data shows that improving site speed also reduces operating costs.

Mountain View include un segnale nell’algoritmo di posizionamento nei risultati di ricerca: la velocità del sito. I siti veloci fanno la felicità degli utenti e anche di Google. Ecco perché prima di consegnare e caricare le foto su un ecommerce c’è bisogno di un buon lavoro di compressione. I programmi gratuiti online sono infiniti, ma un fotografo professionista deve conoscere le tecniche per mantenere il giusto equilibrio tra qualità e compressione.

Cosa studiare per diventare fotografo di ecommerce

Un buon fotografo per ecommerce segui il classico percorso di ogni professionista del settore: esperienza sul campo con un altro professionista, studio di base per conoscere la materia, perfezionamento e specializzazione. Di sicuro si tratta di un settore autonomo.

Significa che puoi fare molta esperienza anche in autonomia: basta uno spazio indipendente e la strumentazione di base per provare e tentare nuove soluzioni.

Ma tutto può diventare difficile da definire se non hai seguito almeno un percorsa base per imparare i fondamentali, ad esempio come impostare l’autoscatto o l’apertura del diaframma. Per affrontare tutto questo puoi dare uno sguardo al corso di fotografia professionale di Areadomani.