Come fare un make up perfetto passo dopo passo, ecco i segreti da seguire

Come fare un make up perfetto passo dopo passo

Per capire come eseguire un make up perfetto c’è bisogno di tanta esperienza. Ma anche di competenze legate alla teoria del colore e dei prodotti che si usano quando bisogna migliorare il proprio aspetto o quello delle persone che scelgono le tue abilità per dare forma agli occhi, alla bocca o al viso. Ma come realizzare un make up naturale?

Ed è possibile ottenere risultati in tempi rapidi senza rovinare il lavoro? Molto dipende dalla qualità dei trucchi che hai scelto, anche la pulizia dei pennelli è decisiva per ottenere buoni risultati. Ma per fare un trucco perfetto in 5 minuti c’è bisogno di esperienza e pratica. Qui puoi dare uno sguardo a ciò che significa identificare un percorso per truccare meglio.

Primo punto: pazienza e calma per truccare

All’inizio questi sono gli ingredienti da ricordare. Devi puntare sulla pazienza ma anche sulla calma per ottenere buoni risultati in termini di efficienza del make up eseguito. Tutti vorrebbero truccare bene in pochi minuti, velocemente, senza imprecisioni e sbavature.

Ma chi esagera su questo passaggio rischia di rovinare tutto. Ecco perché le doti di un/a truccatore/truccatrice di valore è sempre la calma. Questo passaggio viene meno quando sei al servizio di una compagnia di spettacolo o una sfilata di moda, ma a questo punto avrai sicuramente l’esperienza necessaria per fare presto e bene con il make up.

Specchio a portata di mano e pennelli giusti

Come applicare il mascara senza sbagliare? Come fare un trucco perfetto agli occhi? Dopo aver preso coscienza del fatto che serve calma e sangue freddo hai bisogno di alcuni strumenti di base. Il primo è lo specchio, acquista un modello professionale e luminoso.

Non deve essere per forza grande, se non hai spazio puoi acquistarlo da tavolo. L’importante è avere luce per curare i dettagli. Poi devi acquistare un set di pennelli di buona qualità. Non è necessario avere cosmetici molto costosi per ottenere buoni risultati o conoscere tecniche particolarmente difficili per fare un buon lavoro col trucco sul viso.

Però i pennelli di qualità servono sempre per il tuo make up, e li devi pulire con costanza se vuoi truccare con un buon risultato. Però ci sono anche delle basi sempre necessarie.

Le basi: come utilizzare primer e fondotinta

Queste sono le certezze per un trucco efficace. Non bisogna avere grandi competenze per iniziare, basta puntare su una base che è composta principalmente da primer e fondotinta. Il primo serve a levigare la pelle e stendere un elemento capace di rendere tutto più omogeneo e protetto dagli elementi esterni o interni (tipo il sebo).

Poi si passa il fondotinta per creare la base del trucco. Subito dopo viene l’eventuale correttore che deve essere usato per livellare differenze di colore. Questa è la base di partenza che ti permette di procedere verso il make up perfetto. Poi ci sono altri dettagli.

Come si usa la cipria e a cosa serve?

Dopo aver usato il fondotinta puoi chiudere la prima fase del lavoro con la cipria. Vale a dire un cosmetico che ha il compito di uniformare e compattare il lavoro svolto dal fondotinta che viene applicato in forma liquida, semi-liquida o compatta. Permette di rendere la pelle luminosa ma al tempo stesso toglie quel fastidioso effetto lucido.

Quale modello scegliere? La cipria in polvere ha il compito di compattare il fondotinta liquido e può essere un valido aiuto contro le pelli grasse e con eccesso di sebo. Quella compatta, invece, può essere utilizzata per i dettagli e gli aggiustamenti.

I make up artist sanno bene che per dare un effetto luminoso o matto devi scegliere la cipria adeguata, in questi casi è solo l’esperienza a poter dare la giusta valutazione.

Aggiungi un tocco di fard (o blush) giusto

Forse hai sentito parlare del fard con un altro nome, vale a dire il blush. In ogni caso il risultato è simile: si tratta di un cosmetico fondamentale in alcuni casi. Il suo compito è quello di dare importanza ai lineamenti applicandosi dopo primer, fondotinta e cipria.

Aggiungi un tocco di fard (o blush) giusto

I primi nomi servono a creare una base stabile e duratura – perfetta soprattutto per chi deve fare un trucco da sera e che duri per diverse ore – mentre la cipria compatta il tutto.

Però togliendo effetti indesiderati. Il fard, infine, valorizza ciò che vuoi mettere in evidenza guance grazie alle sue colorazioni forti che però non devono essere confuse con quelle proposte dalla terra. Questo è un altro elemento della borsa di un make up artist che viene usato non solo sulle guance e che diventa fondamentale per il contouring.

Poi passa a occhi, sguardo e labbra

La sequenza è chiara: primer, fondotinta, cipria, fard. A questo punto hai una base ben definita per creare il tuo make up di successo. Devi solo dedicarti a ciò che compone il viso: trucca gli occhi per valorizzare lo sguardo valutando l’equilibrio del volto.

Occhi piccoli avranno bisogno di una matita o un mascara dedicato per dare maggior rilevanza mentre le labbra sottili devono essere valorizzate con un rossetto adeguato. Tutto questo tenendo presente anche l’equilibrio con il colore dei capelli, l’abito e lo smalto. E poi c’è la pelle. Cosa serve per truccarsi bene? La visione d’insieme, ecco la qualità.

Come fare un make up perfetto ed efficace

I punti elencati sono quelli che fanno la differenza quando vuoi realizzare un trucco degno di questo nome. Calma, attenzione, strumenti e regole di base: ecco cosa serve a chi decide di fare il massimo per dare una luce migliore a ogni volto. Ma non è sempre così facile, ci sono degli aspetti da considerare per avere ogni situazione sotto controllo.

Ogni viso umano nasconde le sue insidie, può dare problemi e soddisfazioni nel trucco. Come imparare i segreti del make up e i dettagli del lavoro di estetista professionale? Seguendo il nostro corso di Truccatrice Professionista di AreaDomani.