Tecniche moderne e consigli per truccare un viso tondo

come truccare un viso tondo

Le forme del sorriso, degli occhi, del nasco e della bocca hanno una cornice importante e impossibile da ignorare quando si lavora con il make up. Ecco perché oggi vogliamo spiegare come truccare un viso tondo, una condizione che non deve essere vista come un difetto. Anzi, se sai valorizzarlo può essere un punto di forza del tuo fascino.

Quindi, un viso tondo appare simmetrico, capace di essere inserito all’interno di un’ipotetica circonferenza, uguale in termini di altezza e larghezza. Chi si trova a proprio agio nel mondo dei trucchi sa bene che a questo punto c’è bisogno di un’azione specifica: definire.

Questo è uno dei casi in cui il make up non è semplice abbellimento o miglioramento. Un buon lavoro con colori e contrasti può fare molto. Ma prima bisogna comprendere le caratteristiche dell’area e capire come truccare un viso tondo per farlo apparire scolpito.

Punti di forza e debolezza da valutare

Prima di iniziare a truccare un viso circolare bisogna comprendere le sue caratteristiche fisiche e le necessità di chi registra questa caratteristica. Iniziamo da quest’ultimo punto, di solito la domanda è chiara: come posso snellire la faccia e ridurre la rotondità di un viso?

Partiamo dalle basi e dalle caratteristiche di un viso tondo: non ha gli angoli, le guance sono piene o addirittura paffute, non si presentano spigoli sul volto e, soprattutto, l’altezza (distanza tra fronte e mento) è pari alla larghezza dei due zigomi della faccia.

Al punto tale che l’esigenza principale di chi cerca soluzione nel trucco è proprio quella di far apparire il viso meno largo e più snello. Obiettivo del trucco correttivo: slanciare il viso, lavorare su toni chiari e scuri per dare ombre e luce nei punti giusti. Da dove iniziare?

Come fare il make up per viso tondo

Il principio che si trova alla base di un buon trucco per snellire un viso troppo pieno e paffuto: lavorare con il contouring, una tecnica di make up resa famosa da Kim Kardashian.

Il suo compito è semplice: scolpire i lineamenti armonizzandoli. Il viso tondo fa sembrare una persona (anche un uomo, non solo le donne) più giovani anche con il passare degli anni, ma questo non è un buon motivo per accettare la rotondità dello sguardo senza intervenire. Ecco qualche consiglio su come fare il contouring per il viso tondo.

Snellire con la tecnica del contouring

Questa soluzione consente di giocare con i chiaro-scuri e definire dei punti di luce e delle ombre per raggiungere un obiettivo chiaro: mettere in risalto alcune zone e nascondere altre. Questo si ottiene in primo luogo stendendo l’illuminante, vale a dire un prodotto per eliminare imperfezioni e donare luce in aree strategiche del viso. Perché è importante lavorare con cura? Semplice, bisogna lavorare con i contrasti e le virtù dei colori.

I colori chiari allargano mentre quelli scuri restringono e con questo equilibrio è possibile ottenere il risultato sperato: snellire e smussare il viso, dando un effetto allungato.

Il contouring – che in pratica genera un effetto ottico – può essere fatto su un viso ovale o rettangolare, dipende dalle esigenze. Per quello tondo conviene schiarire il centro della fronte, il setto nasale e sotto gli occhi applicando due V in corrispondenza di questi organi. Si valorizza anche il mento applicando un po’ di prodotto, proprio come l’esempio.

schema trucco
Schema per applicare illuminante – Fonte YouTube

Dopo aver applicato l’illuminate bisogna scurire i punti con la terra. C’è una differenza tra questo prodotto e la cipria, perché quest’ultimo deve essere usato con il fondotinta. La terra invece no: ha il compito di scurire in base ai propri gusti in relazione all’illuminante.

Dove si mette? Solitamente nella zona cava delle guance, sulla mascella e sulle tempie. Vale a dire i contorni che vuoi snellire. Applica con cura e precisione, senza esagerare. A questo punto il segreto è semplice: bisogna sfumare e rendere il tutto omogeneo.

Come usare il fondotinta con il contouring?

Illuminante, meglio crema o polvere? La risposta ti consente se devi o meno usare il fondotinta prima del passaggio dei vari prodotti. Quando ti dedichi al contouring hai bisogno di un prodotto che faccia da punto luce per le varie zone del viso e l’illuminate fa al caso tuo. Se usi un prodotto a polvere devi usare il fondotinta come base, altrimenti no.

Ma quali sono i vantaggi dei vari illuminanti? I prodotti liquidi sono più facili da stendere e sfumare ma sono pensati per un contouring più pesante e incisivo, mentre quelli a polvere hanno bisogno di destrezza ma permettono di ottenere buoni risultati anche quando vuoi dare un piccolo contributo al viso. E ciò avviene quando si trucca un viso giovane.

Trucco occhi per viso tondo

L’illuminante va applicato sotto gli occhi, questo è chiaro, ma ci sono altre soluzioni per ottenere il risultato? In primo luogo bisogna definire le sopracciglia, senza esagerare.

Trucco occhi per viso tondo
Come truccare gli occhi di un viso rotondo.

Poi devi valorizzare le ciglia con un mascara e puntare sull’effetto cat eye, ovvero un trucco allungato che regala uno sguardo allungato. Basta usare un primer come base, valorizzare le ombre e definire l’occhio con una matita allungando a piacere la parte finale.

Come truccare un viso tondo

Correggere un viso tondo e bello non è impossibile, con il trucco giusto puoi avere grandi risultati e snellire guance, far emergere zigomi e affinare il mento. C’è da aggiungere che il make up non può fare miracoli e che spesso il trucco da sera e particolarmente incisivo non può essere replicato ogni giorno e in qualsiasi momento della giornata.

Ecco perché chi fa il lavoro del make up non deve ignorare l’applicabilità del trucco nel quotidiano, a prescindere dall’occasione singola. Questo significa diventare professionisti dell’estetica e della cosmesi. Sei d’accordo? Vuoi lavorare in questa direzione e apprendere i trucchi del make up? Scopri il nostro corso di Truccatrice Professionista!