Come fotografare un’eclissi di luna

Fotografare un’eclissi di lunaOttima scelta di scatto! È uno dei fenomeni naturali più suggestivi e affascinanti ma non semplice da fotografare se sei alle prime armi.

eclissi lunare
Ecco un esempio di scatto della luna.

L’ombra della terra oscura parzialmente o tutto il satellite con effetti magici. Ti sembra difficile catturare questo momento? Vediamo insieme i passaggi fondamentali per fotografare un’eclissi lunare. E regalarti uno scatto storico.

 

 

Consigli e parametri per fotografare un’eclissi di luna

Prima di passare ai parametri vorrei fare un appunto fondamentale: non sottovalutare il luogo in cui deciderai di fare i tuoi scatti. Scegli un luogo con poca luce e l’angolazione giusta (ti consiglio di usare una di quelle app per guardare il cielo così da essere sicuro della posizione). Se riesci, meglio fare dei sopralluoghi nei giorni precedenti. I parametri:

Tempo di scatto

Vuoi fotografare un’eclissi di luna? Non meno di 5 secondi, non più di 30 secondi. E ricorda che la luna si sposta di 15° all’ora, quindi rispetto al risultato che vuoi ottenere sceglierai il tempo di esposizione migliore, porta sempre delle batterie di riserva.

ISO

Come regolarsi con questo elemento quando devi fare una foto all’eclissi di luna? La risposta è chiara in questi casi: usa un valore basso, poiché l’esposizione è mediamente più lunga rispetto allo scatto di altri fenomeni naturali (100/200).

Apertura del diaframma

Conviene sempre fare delle prove per fotografare un’eclissi di luna, ma non puoi perdere l’attimo quindi ti consiglio f/8 o f/11. Se devi scattare con il grandangolo, apri il diaframma il più possibile e scegli un obiettivo con grandezza focale di massimo 35 mm.

eclissi di luna e nuvole
La magia dell’eclissi lunare.

Ancora qualche consiglio utile. Utilizzare un teleobiettivo aiuterà a mettere a fuoco la luna e creare una sua gigantografia, ma un grandangolare può essere un ottima scelta nel caso si volessero riprendere anche dei suggestivi particolari di contorno.

Leggi anche: come utilizzare la messa a fuoco manuale

Attrezzatura necessaria per catturare un’eclissi lunare

Una delle cose di estrema complessità in questo caso è ovviamente la distanza, quindi è fondamentale un teleobiettivo nel caso tu sia interessato a fotografare solo la luna da vicino o al massimo un grandangolo che ti permetterà di fotografare la luna in un paesaggio.

Usa attrezzatura di qualità! Ovviamente basati sulla tua competenza. All’aumentare della capacità, dovrai scegliere attrezzature sempre più professionali.

Altra cosa che non può mancare è un cavalletto con dei pesi per stabilizzarlo, per ridurre il rumore all’interno della foto che può essere causato da qualsiasi vibrazione. Porta con te anche un telecomando per lo scatto remoto, non dimenticare batterie e schede SD.

Come fotografare eclissi di luna con il cellulare

Nonostante non sia il mezzo ideale per fare fotografie, è possibile fare delle foto carine anche da telefono. Ma attenzione, dico carine perché ovviamente uno smartphone, per quanto siano mezzi ormai estremamente potenti, non è ancora in grado di sostituire una macchina fotografica! Non è tecnicamente predisposto per farlo e le foto non renderanno.

foto con cellulare paesaggio
Puoi anche pensare di aggiungere gli obiettivi.

Prima di tutto per evitare scatti sottoesposti bisogna avere almeno un telefono che abbia una buona fotocamera, abbastanza luminosa, quindi con un apertura diaframma alta. Anche in questo caso utilizza un cavalletto per evitare le vibrazioni.

Consigli per scattare con lo smartphone di notte

Disattiva il flash per evitare “rumore” nello scatto che potrebbe risultare danneggiato. In questo caso non sarà possibile scattare una foto della luna vicina, quindi ti suggerisco di farla in un bel contesto paesaggistico. Un’idea interessante potrebbe essere quella di utilizzare la regola dei terzi. Non sai cos’è? La spiego brevemente.

Rispetta la regola dei terzi per le tue foto

Immagina di dividere in 9 quadrati perfettamente uguali un foglio disegnando due righe verticali e due orizzontali. Il centro è il fulcro e le intersezioni delle linee i 4 punti di forza. Il soggetto dell’immagine può essere posizionato o sui lati lungo uno dei punti di forza.

regola dei terzi
La griglia da rispettare

Se decidiamo di mettere il soggetto dello scatto in uno dei punti di intersezione delle linee, l’immagine risulterà più dinamica (rispetto a uno scatto con il soggetto centro). L’immagine risulterà armonica anche quando vuoi fotografare un’eclissi di luna.

Leggi anche: come fare una foto di notte professionale

Ricorda sempre l’importanza della formazione

Ora che sai come fotografare un’eclissi di luna, non resta che farlo. Buon divertimento! Hai passione per la fotografia? Vuoi far conoscere il tuo stile? Iscriviti al nostro corso di fotografia e inizia il tuo percorso per diventare un professionista!