Come diventare tatuatore: guida completa

Tatuatore professionista

Non sai da dove iniziare e come diventare tatuatore? Se vuoi intraprendere la professione devi prepararti con cura. È una attività delicata, fatta non solo di talento artistico ma anche di tecnica, strumenti e conoscenze sanitarie. Non puoi improvvisare questo lavoro.

Come diventare tatuatore professionista

Uno dei passaggi principali: dimenticare le idee errate sul come si inizia a lavorare con i tatuaggi. Punto primo? Non basta saper disegnare. Certo, questo è un passaggio essenziale ma per diventare un vero esperto bisogna andare oltre quest’idea.

Tatuatore: come si diventa?
Chi si improvvisa tatuatore rischia di fare danni.

Tutti i migliori professionisti ti confermeranno questo: non ci si improvvisa, serve una vera scuola. Con il tatuaggio non si scherza. Sono in gioco molte variabili importanti:

  • La salute e la sicurezza del cliente in primo luogo. Senza conoscenze approfondite c’è l’alto rischio di fare danni, anche permanenti. Qui il rischio non è indifferente.
  • L’abilità manuale. Sappiamo tutti che un tatuatore, anche bravo, può perdere clienti perché ha la mano pesante o altri difetti di impostazione che devono essere corretti.
  • La conoscenza degli strumenti. Bisogna conoscere i dispositivi, il loro uso e le modalità di realizzare tatuaggi in diversi modi (vedi post sugli stili di tatuaggio).
  • La conoscenza dei materiali. La loro tollerabilità, l’interazione dei pigmenti con gli strati dermici, i livelli di permanenza, la tenuta e il comportamento di un tatuaggio negli anni.
  • Ultimo ma non meno importante è certo il talento, la creatività, la voglia di sperimentare, di creare, e di scoprire un mondo di simboli e di linguaggi antichi.

Per ottenere queste abilità ti serve una scuola, dove imparare da tatuatori professionisti. Domandi, sperimenti e interagisci con un docente che ha alle spalle una storia.

L’importanza di un buon maestro di tatuaggi

L’arte del tatuaggio ha radici nell’antichità e si tramanda, cioè si impara solo sotto la guida di un maestro che ha avuto a sua volta altre guide. Nessun tutorial, nessun corso on line, nessun “maestro fai-da-te” ti potrà mai rendere partecipe di questa tradizione.

Per approfondire: fare il tatuatore, gli strumenti per iniziare

Diventare tatuatore senza saper disegnare

Succede spesso che qualcuno si scoraggi perché non è bravo nel disegno. Sente di avere l’abilità necessaria ma pensa che senza un’adeguata preparazione artistica non si possa intraprendere la professione di tatuatore. L’abilità nel disegno è certamente utile.

Ma questa carenza nella mano del disegnatore non deve chiudere la strada agli aspiranti tatuatori. Scegliendo un corso professionale di tatuaggio, scoprirai che esistono molte tecniche per realizzare tatuaggi perfetti anche senza abilità particolari nel disegno.

tatuaggio ragazza
Esistono diverse tecniche per imparare a disegnare.

Ci sono molti modi di tracciare contorni-guida e supporti come gli stencil che definiscono con precisione le aree.  Potrai anche trasporre i disegni voluti dal cliente, migliorarli e ridimensionarli. Con il corso per tatuatori giusto supererai questo passaggio.

Come e dove fare un tatuaggio: impara l’arte

Un buon percorso di studi ti permette di scoprire come e dove tatuare una scritta o un’immagine, qual è il luogo migliore per il nome dei figli o quello dell’amore eterno.

L’apprendimento non riguarda solo come realizzare disegni, decorazioni e scritte, ma anche in che modo lavorare su pelle sintetica, come tatuare sopracciglia in modo naturale, come affrontare dettagli che solo i professionisti conoscono e casi realmente particolari.

Diventare tatuatore a 30 o 40 anni

La vita comincia a quarant’anni. Non è solo il titolo di un film ma una verità. Indipendentemente dal fatto che per il mondo contemporaneo i quarantenni siano quasi giovani, può capitare che entrando negli “anta” la vita subisca dei cambiamenti.

tatuatore bianco e nero
Puoi affidarti a un’accademia professionale per iniziare questo complesso mestiere con delle conoscenze base per diventare dei professionisti.

Diventare tatuatori professionisti è un’opportunità per ricrearsi un lavoro. Ma se a 40 anni cominciare da zero può sembrare complesso, diventa decisamente più facile se il passaggio è guidato da una scuola che può guidarti anche sotto il profilo fiscale e amministrativo e darti l’organizzazione necessaria per partire con il piede giusto.

Come iniziare a tatuare per lavoro

La parte più difficile è l’inizio. Non solo perché partire da zero è complesso, ma anche perché bisogna partire con il piede giusto. Diamo per scontato che il successo arrivi con la passione e l’impegno (e anche dopo la capacità di non scoraggiarsi se non arriva).

Il tatuaggio si apprende da maestri

Da veri insegnanti. Il problema principale è che difficilmente troverai qualcuno disposto ad accoglierti nel suo studio. E non è detto che un buon tatuatore sia anche insegnante. Potrebbe non comunicarti i segreti per paura che gli rubi il mestiere! E allora? La risposta è sempre nella scuola. Ma quale scegliere? Informati, cerca in internet e visita le aule.

Se vuoi cominciare un po’ di sperimentazione da solo puoi farlo. Acquisti un kit (ce ne sono anche di non costosi), i supporti per creare gli stencil e il gel per trasferirli sulla superficie da tatuare, qualche colore a tua scelta. Puoi esercitarti sui supporti animali come la cotenna, ma questo servirà solo a darti una pallida idea di ciò che è il vero tatuaggio.

Attenzione a non improvvisarsi tatuatori

Occorre maturare un’esperienza autentica, e ti sconsigliamo vivamente di cominciare a sperimentare sulla tua pelle o sulla pelle di qualche amico compiacente senza una guida.

Ultimo consiglio. Se cominci entrando dalla porta giusta tutto sarà più facile, senza rischi per la tua salute e per quella dei tuoi amici, e con risultati migliori in tempi più brevi.

Come diventare tatuatore? Scopri il nostro corso di tatuaggio!